Author Archives: viaggialtop

Viaggiare in Italia i posti più belli

Benvenuti , in questo articolo vi aiuterò a viaggiare in Italia , parlerò delle regioni di Italia e dei posti più belli da visitare e passare le vacanze estive e invernali .

IL NORD ITALIA

regione valle D'aostaValle D’Aosta

 

 

 

 

La mia posizione
Ottieni i Percorsi

 

valle d'aosta panorama

La valle d’Aosta è la regione più piccola d’Italia prevalentemente montuosa e caratterizzata da ampie vallate dove si trovano i principali centri abitati. Questa regione offre dei panorami di una bellezza incomparabile regalando ai propri visitatori angoli di natura incontaminata che solo in questa parte d’Italia potrete trovare. Una regione ideale sia per le vacanze estive che invernali.

Le 10 migliori destinazioni della Valle D'Aosta

MONTE BIANCOPARCO NATURALE DEL GRAN PARADISOI CASTELLIAOSTACASCATE DI LILLAZ
monte biancoparco naturale gran paradisocastelli in valle d'aostaaostacascate lillaz

Le 10 migliori destinazioni della Valle D'Aosta

COURMAYERCHAMOISPONTEYCHATILLONSAINT-VINCENT
Courmayeur panoramaChamois panoramaPontey panoramaChatillon panoramaSaint-Vincent casinò

 

 

cartina piemonteil Piemonte

 

 

La mia posizione
Ottieni i Percorsi

 

 

 

regione piemonte

 

La regione Piemonte offre veramente possibilità concrete di effettuare viaggi e visite affascinanti. Innanzitutto la regione Piemonte è suddivisa in diverse province, le quali sono Cuneo, Torino, Asti, Alessandria, Biella, Novara, Vercelli ed infine Verbano-Cusio-Ossola; noi ci concentreremo a parlare delle zone più allettanti sotto l’aspetto della bellezza geografica. Le aree di cui vale veramente la pena parlare sono le catene montuose delle Alpi, le zone collinari del Monferrato e infine il Lago Maggiore. Nella restante parte della guida approfondiremo queste tre aree territoriali, nelle quali vale la pena recarsi.Viaggiare informati Piemonte

 

cartina lombardiaLa Lombardia

 

 

 

 

 

La mia posizione
Ottieni i Percorsi

 

lombardia panorama

La Lombardia è una delle regioni italiane più estese. Situata all’ estremità settentrionale della penisola, confina con la Confederazione Elvetica.
Il suo territorio, che si estende dalle Alpi alla bassa Pianura Padana, dà vita a una vasta gamma di paesaggi.
Di singolare fascino è lo scenario della catena alpina con la Valchiavenna, la  Valtellina  e la Valcamonica.
Agli  appassionati di sport invernali, la Lombardia propone impianti e attrezzature moderne nelle frequentatissime località del TonaleBormioLivigno e Madesimo.

Altro panorama caratteristico della regione è offerto dalle distese di colline tra cui spicca l’area di Franciacorta, famosa per i vigneti  e la produzione di vino.
E poi, il fascino dei grandi laghi. Il versante occidentale del lago di Garda, con Sirmione e altre rinomate località, è una meta turistica di forte richiamo; di estrema bellezza sono anche il Lago di Como e il Lago Maggiore, circondato da ville nobiliari, parchi e incantevoli borghi.

Tipiche della regione sono le grandi distese pianeggianti della bassa Pianura Padana coperte da specchi d’acqua e coltivate a risaie: è il paesaggio tipico della Lomellina, la terra delle mondine, ricca di folclore e tradizioni.
Favorita dalla particolare posizione geografica e dalle risorse del suolo, la Lombardia è una terra particolarmente ricca dove natura, storia, arte e cultura si fondono armoniosamente con innovazione, tecnologia, moda, divertimento, modernità.Le sue province sono: Bergamo,Brescia,Como,Cremona,Lecco,Lodi,Mantova,Milano,Monza Brianza,Monza e Brianza,Pavia,Sondrio e varese.Viaggiare informati Lombardia

 

liguria cartinaLa Liguria              

 

La mia posizione
Ottieni i Percorsi
     

liguria panoramaPaesaggi incontaminati, meraviglie naturali, spettacolari scorci da cartolina. Nella Liguria, con i suoi parchi protetti, nazionali e regionali, e i suoi giardini ben curati, la natura è protagonista.
L’ambiente naturale si è conservato pressoché intatto nel tempo: grotte, riserve e siti naturali permettono di fare una vacanza ecologica immersi nella natura. Non basta che seguire uno degli itinerari naturalistici per essere guidati tra risorse, beni ambientali ed emergenze naturali. Non perdere i percorsi naturalistici che attraverso il territorio, come l’Alta Via dei Monti Liguri.
La Liguria è una delle destinazioni turistiche più amate d’Italia. Scopri le sue aree turistiche, scegli le mete liguri che fanno per te nella grande varietà di zone e paesaggi da Ponente a Levante.
Tra Riviera di Levante e Riviera di Ponente, mare ed entroterra, la Liguria ospita molti Uffici di Informazione e Accoglienza Turistica (IAT) che saranno utilissimi per la tua vacanza a seconda della zona in cui ti trovi. Viaggiare informati liguria
 

 

cartina del venetoIL Veneto        

La mia posizione
Ottieni i Percorsi

Il Veneto, dove la meraviglia è di casa

veneto panoramaScegliere il Veneto significa eleggere una meta. Vivere il Veneto vuol dire tante cose, tante quanti sono i tesori che qui si trovano racchiusi. In Veneto ogni vacanza è possibile, perché in un territorio di appena 210 km di lunghezza troverete tutte le bellezze della natura e le maggiori vette artistiche raggiunte dall’uomo.

Qui potrete ammirare il mondo dalla cima delle Dolomiti o perdervi nel blu di un mare ricco di storia, percorrere le epoche lungo le vie cittadine oppure godere dell’aria salubre dei suoi laghi. Qui amerete la cultura, potrete dedicarvi al relax e alla cura del corpo come facevano gli antichi romani, assaporerete la tradizione attraverso cibi e costumi vivi da secoli, praticherete sport a stretto contatto con la natura più varia. Qui potrete sempre contare sull’efficienza delle strutture al vostro servizio. Viaggiare informati Veneto

 

IL Friuli Venezia Giulia

 

friuli venezia giulia

La mia posizione
Ottieni i Percorsi
               

Il Friuli Venezia Giulia è una regione dell’Italia Nord-Orientale, con capoluogo Trieste, e territorio prevalentemente montuoso.

E’ una regione autonoma a statuto speciale, creata a tavolino negli anni del dopoguerra, formata dal Friuli (che costituisce circa il 90% del territorio, con capitale storica Udine), e dalla parte di Venezia Giulia rimasta in territorio italiano dopo la seconda guerra mondiale. Anche la storia remota del territorio non è certo stata una storia tranquilla: in questi luoghi si sono insediati i Celti, i Romani, i Longobardi, la Repubblica di Venezia e gli Asburgo.

Province della regione sono: Gorizia, Pordenone, Trieste ed Udine, città dall’atmosfera elegante e un po’ riservata.

Passeggiando per Trieste, visitate il Borgo Teresiano dalle linee austere che rimandano a Vienna, fermatevi a respirare l’atmosfera mitteleuropea dei suoi caffé, ripercorrete le strade frequentate da Joyce o da Svevo: Trieste è arte e cultura d’Europa.

Oppure scoprite il fascino ancora tutto veneziano di Udine, delle sue piazze, della Loggia del Lionello, della Torre dell’Orologio; lasciatevi incantare dagli affreschi del Tiepolo nel Palazzo Arcivescovile e ammirate i tetti dal belvedere del suo Castello, abbracciando con lo sguardo tutto il Friuli fino alle montagne.

Visitate Pordenone, con i suoi i palazzi cinquecenteschi, le chiese romaniche, gli edifici gotici e barocchi, il centro storico scandito da un lungo susseguirsi di portici e di facciate affrescate.

Gorizia, elegante città mitteleuropea al confine con la Slovenia, è il luogo d’incontro tra culture diverse percepibili nelle sue vie, nella sua architettura e nei suoi monumenti.

Dovunque vi sentirete immersi in un ambiente unico e diverso per arte, atmosfere e sapori.

Il Friuli Venezia Giulia è anche mare, a Lignano Sabbiadoro e Grado

Viaggiare informati Friuli,Venezia Giulia. 

Viaggio in Inghilterra

Benvenuti in questo articolo vi guiderò per un viaggio in Inghilterra

Cosa vedere: idee per un itinerario

cattedrale yorkLe città principali. Londra vi catturerà per giorni con le sue attrazioni di ogni genere: l’Abbazia di Westminster, il Big Ben, il Parlamento, la Cattedrale di St. Paul, la Torre di Londra e i gioielli della corona, Buckingham Palace, il Covent Garden, lo Shakespeare’s Globe Theater, il British Museum, Harrods, la crociera sul Tamigi, etc. per non parlare dei dintorni, come la caratteristica città universitaria di Cambridge e il Castello di Windsor, mentre è da evitare Stratford-upon-Avon, una “trappola per turisti” poiché lì Shakespeare vi ha passato solo l’infanzia. Ma di tutte queste attrazioni parliamo in dettaglio nella pagina su Londra e dintorni. Manchester, sebbene sia solo la settima città inglese per grandezza, è un’altra città da vedere (non a caso è la seconda città del Paese più visitata dopo Londra), ed è famosa soprattutto per il suo patrimonio musicale, la vita notturna, i musei e l’architettura, ma è ricca anche di parchi, teatri, pub, giardini. Nata come fortezza romana alla confluenza dei fiumi Medlock e Irwell nel 79 d.C., Manchester è stata al centro della Rivoluzione industriale, di cui ha fatto da “apripista” a livello mondiale, ed oggi è anche una moderna città di affari. Molte delle cose interessanti da vedere qui sono gratuite, a cominciare dal Municipio e dalla Cattedrale. Potete usarla come base per visitare Chester, Lichfield, Leeds e soprattutto la vivace città medievale di York, con la sua magnifica cattedrale Yorkminster, che è anche la chiesa più grande del Nord Europa. Liverpool, a un’ora da Manchester, è una città di arte e cultura nota in tutto il mondo perché è la città dei Beatles, per cui non potete mancare di visitare il Cavern Club, dove il gruppo si è esibito la prima volta. Birmingham, la città inglese più popolata dopo Londra, non ha forse grandi attrattive per il turista, anche se ha più canali di Venezia, musei e vita notturna. Al contrario, meritano una visita città più piccole, come ad esempio Canterbury, ricca di storia, leggenda e significato: secoli di profonda spiritualità sono qui davvero tangibili; meritano una visita la Cattedrale di St. Agostino, splendido esempio di architettura gotica, e l’Arundel Castle.

bellezze naturali inghilterra

Le bellezze naturali. Da vedere il bellissimo paesaggio naturale del Lake District, a due ore di treno da Manchester, una zona piena di bed and breakfast e di città pittoresche. Da non perdere, poi, la zona collinare di Cotswolds, con i suoi piccoli villaggi e le verdi vallate. Qui potete soggiornare magnificamente in un cottage dal tetto di paglia. La maggior parte delle persone sono d’accordo che questa è la parte più bella di Inghilterra, e ci sono numerosi siti di interesse nelle vicinanze. Attenzione, però: è affollata di turisti in estate. Nelle vicinanze potete visitare Wedgewood o Royal Worcester, famose per le porcellane, la cattedrale di Coventry, il Castello di Warwick e la città universitaria di Oxford. Certamente, fra le zone dell’Inghilterra che vale la pena esplorare per la loro assoluta bellezza naturale ci sono il Devon e, più a sud, quella di Dartmoor, ed Exmoor, regioni collinari ideali per una rilassante vacanza. Per chi ama la natura, il paesaggio inglese è ricco di fauna selvatica: ad esempio, nel nord dell’Inghilterra, nelle foreste di conifere del Lake District National Park, si può vedere lo scoiattolo rosso; più a sud, nella New Forest, potete incontrare pony selvatici. L’inghilterra è inoltre piena di fiori in primavera e in estate. Potete poi esplorare alcuni dei suoi spettacolari giardini formali, perché spesso si trovano nelle grandi proprietà un po’ in tutto il Paese, ed anche le case più piccole hanno giardini ben tenuti. Coloro che amano i grandi spazi troveranno opportuno esplorare le paludi Farlington, nella Southmoor Wildlife Reserve, una zona costiera composta da praterie umide, con un habitat ideale per i fiori. Queste aree sono anche ideali per gli amanti del birdwatching in quanto supportano una varietà di uccelli e di fauna selvatica locale e internazionale. In particolare, migliaia di trampolieri si riuniscono presso il locale lago con l’alta marea. Potete infine rilassarvi immergendovi nelle molto ben conservate terme romane di Bath (con tre sorgenti calde naturali del I° secolo), nel West Country, prima di esplorare le sue terrazze in stile georgiano perfettamente conservate.

le attrazioni in inghilterra

Le altre attrazioni. Glastonbury è la destinazione per gli appassionati di Re Artù, così come per gli appassionati di spiritualità. Vale la pena una visita alla Glastonbury Abbey, ricca di miti e leggende, ed a vari siti di Re Artù, dove potrete fantasticare su Camelot e Avalon. Nelle vicinanze potete ammirare la Cattedrale di Wells e le grotte e le attrazioni di Wookey Hole. Stonehenge e, nelle vicinanze, Avebury, sono invece famose per i loro antichi megaliti, ed in Cornovaglia ve ne sono decine. Nelle vicinanze potete visitare l’antica cattedrale di Salisbury Winchester, dove rendere omaggio alle ossa dei re sassoni e ammirare manufatti romani. Se volete passeggiare per le strade acciottolate del Medioevo visitate Durham, nel nord-est dell’Inghilterra. La sua cattedrale e il castello normanno dell’11° secolo sono famosi in tutto il mondo. Nella cittadina in stile bohemien di Brighton potete visitare il Castello omonimo, e il “gioiellino” reale di Brighton, il Royal Pavilion, e fare una passeggiata lungo la spiaggia. Evitate invece la foresta di Sherwood e Nottingham: non vi è quasi una foresta e nulla che riguardi davvero Robin Hood, è solo una trappola turistica. In generale, state in guardia contro i siti turistici che hanno grandi annunci con colori vistosi: i posti da vedere non hanno bisogno di pubblicità. Queste trappole per turisti giocano su un tema (ad es., Sherlock Holmes, Dickens, Shakespeare, Robin Hood, i cavalieri medievali), ma le attrazioni da essi prospettate non sono autentiche. A Portsmouth, un’importante base navale operativa della Marina inglese nonché città natale di Charles Dickens e talvolta casa di Rudyard Kipling, Arthur Conan Doyle e Peter Sellers, troverete il Portsmouth Historic Dockyard, una banchina che consente al pubblico di visitare importanti attrazioni marittime, come la Mary Rose, la HMS Victory, la nave ammiraglia di Nelson, e la HMS Warrior, una meraviglia del suo tempo. Potete inoltre fare una passeggiata intorno al D-Day Museum e visitare il Royal Navy Museum, musei che sono inclusi nel prezzo del biglietto. Nella Vecchia Portsmouth, le attrazioni turistiche includono la Cattedrale e le fortificazioni costiere e, vicino la città, il Castello di Portchester e l’Isola di Wight.

Informazioni utili

voli inghilterraQuando e come andare. L’Inghilterra ha un clima molto vario e il tempo risulta spesso imprevedibile Ma non importa, si può andare in questo Paese in qualsiasi mese dell’anno, sebbene si raccomandi di portare un ombrello e una giacca impermeabile, in particolare a Londra. Il clima non è molto caldo in estate, quando le serate sono fresche, ma ci si può ugualmente godere le spiagge. I mesi migliori per viaggiare in Inghilterra sono aprile, maggio, settembre e ottobre, perché i voli sono più economici, i luoghi più interessanti sono meno affollati in questo periodo e ci sono meno turisti. Tuttavia, il mese di viaggio più raccomandabile è settembre, quando il clima è molto bello e ci sono pochi turisti. La primavera offre un paesaggio più verde, l’autunno porta i colori sgargianti delle brughiere del nord, e il clima più caldo dell’estate si accompagna alla musica all’aperto ed a numerosi festival teatrali. Ma l’inverno offre un risparmio a tutti i livelli e la possibilità di vedere i britannici nella loro vita quotidiana. Il momento più economico per viaggiare in Gran Bretagna è durante la bassa stagione: dal 1 Novembre – 12 Dicembre e dal 25 dicembre al 14 marzo. In questi ultimi anni, le compagnie aeree hanno offerto tariffe irresistibili durante questi periodi. Inoltre, i voli nei giorni feriali sono più convenienti rispetto alle tariffe week-end (spesso del 10% o più). Luglio e agosto sono i mesi in cui gran parte dei britannici passano le loro vacanze, quindi, oltre al prezzo più alto, avrete a che fare con un affollamento e una limitata disponibilità di alloggi. Il modo più comodo e veloce per andare in Inghilterra è in aereo: il volo con le compagnie low-cost come Ryanair è estremamente economico, e potete raggiungere Londra, Birmigham, Newcastle, Manchester, etc. Attraverso il tunnel sotto la Manica, che in 35 minuti collega Calais a Folkestone, oppure prendendo un tradizionale traghetto, si può arrivare anche con il treno o in auto: da Parigi occorrono circa tre ore.

guidare in inghilterraGuidare in Inghilterra. Innanzitutto, come è noto, gli inglesi e più in generale nel Regno Unito, in Irlanda, a Malta ed a Cipro (per rimanere in Europa) si guida a sinistra anziché a destra, per cui il sedile del conducente è sul lato destro della vettura, mentre la disposizione dei pedali è identica a quella delle auto italiane. Questo tipo di guida può disorientare chi non vi è abituato. Inoltre guidare in Inghilterra è molto costoso perché la benzina qui è assai cara, e noleggiare un auto costa quasi il doppio di quello che si pagherebbe, ad esempio, in America. In compenso, non ci sono strade su cui si paga un pedaggio e si può guidare con la patente italiana, avendo il certificato di assicurazione e la Carta Verde. Il consiglio, quindi, è di non usare l’auto in Inghilterra, ma di prendere treni, pullman, e trasporti pubblici per raggiungere le destinazioni desiderate. In ogni caso, se pensate di usare l’auto, sappiate che se vedete dipinta accanto al marciapiede una doppia linea gialla, vuol dire “non parcheggiare”, mentre una singola linea gialla significa che si può parcheggiare solo un’ora; se invece trovate una linea gialla tratteggiata verificate le indicazioni per i limiti di tempo e potrebbe essere necessario pagare. Gli inglesi misurano la velocità in miglia l’ora (mph), non in chilometri orari. Il limite di velocità sull’autostrada è di 70 miglia all’ora, 60 miglia l’ora su strade a singola carreggiata e cala fino a 30 mph nelle zone edificate della città, cioè dove ci sono luci stradali o case. I limiti vengono fatti rispettare tramite gli autovelox, che sono in genere segnalati. Ricordatevi di dare sempre la precedenza ai veicoli provenienti da destra. Inoltre, è obbligatorio indossare le cinture di sicurezza, è vietato parlare al cellulare mentre si guida e per i minori di 14 anni occorre un seggiolino. Non guidate per la prima volta in Inghilterra a Londra e in orario di punta: noleggiate l’auto in qualche piccola città, dove sono anche meno costose, ed esercitatevi un po’.

Documenti, Moneta, Telefono, etc.  Poiché l’Inghilterra fa parte dell’Unione Europea, grazie alla normativa Schengen non vi sono controlli di frontiera e per recarsi in questo Paese per un soggiorno massimo di 3 mesi è sufficiente essere muniti di una carta d’identità o di un passaporto in corso di validità. Assicuratevi che i bambini che viaggiano con voi abbiano ciascuno la propria carta d'identità o il proprio passaporto o che siano iscritti sul vostro, in modo che possano essere identificati in caso di necessità. Portando con voi la tessera sanitaria, in caso di necessità sarete curati gratuitamente dal locale Servizio Sanitario, o meglio, pagherete ma potete essere poi rimborsati. Poiché l’Inghilterra non fa parte dell’area Euro, la moneta ufficiale utilizzata è la Sterlina, che vale circa 1,1 euro ed è composta da 100 pence, e dunque una volta arrivati in questo Paese occorre ricorrere al vecchio cambio oppure si può prelevare la valuta locale direttamente presso degli sportelli Bancomat. Le carte di credito sono accettate quasi ovunque, mentre le banche di solito sono aperte dal lunedì al venerdì con orario 9,30-16.30, ed alcune anche per tutto il giorno di sabato. Per telefonare dall’Inghilterra in Italia bisogna comporre +0039 seguito dal numero che si desidera chiamare, mentre per telefonare dall’Italia in Inghilterra bisogna digitare +0044 seguito dal numero telefonico senza lo “0” iniziale. Per chiamare in Italia, risulta conveniente usare una scheda telefonica prepagata, acquistabile presso un qualsiasi tabaccaio. Il numero di emergenza è il 999. Non vi sono problemi ad usare il cellulare, purché il telefonino sia abilitato dal vostro gestore telefonico al roaming internazionale. Per collegarvi a Internet, potete usare gli Internet cafè, che sono piuttosto diffusi specie nelle zone universitarie. Il voltaggio della corrente in Inghilterra è 240 V, e tutti gli elettrodomestici italiani funzionano perfettamente, ma per utilizzare anche un semplice caricabatterie occorre un adattatore della spina. Il fuso orario è +1 rispetto all’Italia, per cui se nel nostro Paese sono le 12 in Inghilterra sono le 11.

La Gastronomia in Inghilterra

cucina inglese

Assaggiando la cucina inglese. L’Inghilterra è ben nota per i suoi piatti gustosi e per l’eccellenza della sua cucina. Di fatto, è oggi una delle principali realtà culinarie d’Europa. Gli elementi base della cucina britannica sono carne, pesce, patate, farina, burro e uova, ma gran parte della migliore cucina inglese prende in prestito sapori e ingredienti provenienti da tutto il mondo. In effetti, in questo Paese si può assaggiare la cucina di quasi tutti i paesi del mondo. Le opzioni includono coreano, birmano, argentino, vegan, malese, ungherese, etiope, peruviano… Il cibo britannico è sempre stato tradizionalmente a base di manzo, agnello, maiale, pollo e pesce, e in genere servito con patate e un qualche tipo di verdura. I cibi più comuni mangiati in Gran Bretagna sono il panino, il pesce e patatine fritte (il famoso fish & chips), torte come il Cornish Pasty, e gli arrosti. Sulla tavola degli inglesi troverete spesso roast beef, pollo arrosto, braciole di maiale e costolette d’agnello,Yorkshire pudding, piselli, carote, salsa, ketchup. Per dessert, potete optare per la classica zuppa inglese o magari un budino dolce (pudding). Ci sono centinaia di varianti di budini dolci in Inghilterra, ma ogni pudding parte con gli stessi ingredienti di base: latte, zucchero, uova, farina, burro e frutta fresca. E alle 16, la tradizionale ora del te, potete gustare, presso una delle numerose sale da tè presenti in tutta l’Inghilterra, del buon te (o caffè) insieme a focaccine al forno servite con crema e marmellata (note come cream tea) o pasticceria assortita. Il tè pomeridiano è diventato popolare circa 150 anni fa, quando le signore ricche invitavano a casa i loro amici per una tazza di tè pomeridiano. La mattina, infine, potete fare la tipica colazione inglese, sempre servita negli alberghi e nelle pensioni d’Oltremanica e chiamata Full English o The Full English Fry-up, composta da uova, pancetta, salsicce, pane fritto, funghi e fagioli, il tutto accompagnato da una tazza di caffè, anche se la moderna colazione degli inglesi consiste di cereali, pane tostato, succo d’arancia e caffè.

Alcune mete consigliate

liverpool città

Liverpool. Liverpool, che merita una visita di almeno uno o due giorni, ha una storia affascinante di oltre 800 anni. Designata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, la città è sede di più attrazioni di interesse turistico di qualsiasi altra città al di fuori di Londra. Ha anche una affascinante storia marittima, essendo dei più grandi porti del mondo, ed ha lasciato un’eredità straordinaria di arte e architettura che gli conferisce un aspetto distintivo e un’atmosfera unica. A pochi passi dal centro, l’Albert Dock, la banchina architettonicamente spettacolare inaugurata nel 1846 e trasformata in tempi recenti in uno dei centri più frequentati e cosmopoliti della città, è una della maggiori attrazioni turistiche, e ospita il Beatles Story Museum, la Tate Liverpool, sede della Collezione Nazionale d’Arte Moderna nel nord e luogo di importanti mostre di arte contemporanea internazionale, e il Merseyside Maritime Museum (un museo di quattro piani di gallerie affascinanti che esplorano l’eredità marittima della città, compresa la parte riguardante la Seconda guerra mondiale ed il famoso Titanic), oltre a negozi, caffè, bar e ristoranti. Ma il gioiello dei musei e delle gallerie di Liverpool è l’incredibile Walker Art Gallery, con importanti collezioni di pittura, scultura e arte decorativa che vanno dal periodo medioevale e rinascimentale all’era moderna. Celebre per il calcio, le corse di cavalli e il golf, Liverpool è sede di alcuni dei più emozionanti eventi sportivi del mondo: ad es., l’Anfield e il Goodison Park ospitano le squadre di calcio cittadine della Premiership, il Liverpool FC e l’Everton FC. Potete poi visitare le vecchie case di John Lennon e di Paul McCartney, o il Cavern Club da cui è partita la leggenda dei Beatles. Oggi immaginare la musica senza di loro è quasi impossibile, ma la città ospita ora nuove band, oltre ad essere sede di musica live presso, ad esempio, la Liverpool Philharmonic. Quando volete prendervi una pausa, infine, rilassatevi nel bellissimo Sefton Park, oppure fate shopping nel quartiere Cavern, passeggiando tra i celebri negozi e le boutique del Cavern Walks.

Lo Yorkshire panorama

Lo Yorkshire. Soprannominato God’s Own County (Terra di Dio), lo Yorkshire, contea storica dell’Inghilterra settentrionale, è una tra le aree più verdi del Paese, grazie alle vaste distese di campagna incontaminata. Lo Yorkshire ha molti maestosi castelli, tra cui il famoso Richmond Castle, sul fiume Swale, una struttura originale e ricca di fortificazioni che merita sicuramente una visita. Fra gli altri interessanti castelli troviamo: il Castello di Bolton, con le sue torri rettangolari, costruito nel 1375; la Cliffords Tower, costruito da William il Conquistatore nel 1086, ed a cui si accede attraverso una ripida collina; il Conisbrough Castle, risalente al 12° secolo e ispiratore del romanzo Ivanhoe di Walter Scott; l’Helmsley Castle, costruito nel 1120; il Pickering Castle, che è cambiato pochissimo da quando è stato realizzato; lo Scarborough Castle, costruito da Enrico II su un sito fortificato da Romani, Sassoni e Vichinghi. Consigliamo poi di visitare lo Yorkshire Dales National Park, che si trova in una meravigliosa zona di alta collina e torbiere, attraversata da una scogliera irregolare, con intorno case stravaganti e sbiadite, e grandiose rovine monastiche. Fondato nel 1954, il parco mostra un paesaggio eccezionale, una serie di habitat naturali e un ricco patrimonio culturale. E’ un posto speciale, una fantastica arena all’aperto che offre svago e relax, e rifugio per la fauna selvatica. Copre un’area di 1.762 chilometri quadrati e si trova a 80,5 chilometri a nord est di Manchester. Oltre 20.000 abitanti vivono e lavorano nel parco, che attira oltre otto milioni di visitatori ogni anno. L’area offre una grande varietà di possibili attività ai visitatori. Ad esempio, molte persone si recano al Dales per passeggiate a piedi o per fare esercizio fisico. Il Parco Nazionale è attraversato da 8 lunghi possibili itinerari. La bicicletta qui è molto utilizzata e ci sono diverse piste ciclabili. Il Parco ha un proprio museo, il Dales Countryside Museum, ospitato da una ex stazione ferroviaria.

L

L’isola di Wight. L’Isola di Wight, conosciuta per la sua straordinaria bellezza naturale, è una contea e la più grande isola d’Inghilterra, e si trova nel canale della Manica, circa 6 km al largo dalla costa inglese. L’isola, frequentata meta turistica fin dai tempi vittoriani, ha una ricca storia, tra cui un breve stato come regno indipendente nel 15° secolo. Vi ha abitato la regina Vittoria, che ha costruito la sua tanto amata residenza estiva. Fa parte anche della storia marittima e industriale dell’Inghilterra: ha visto nascere il primo hovercraft del mondo e la sperimentazione e lo sviluppo di razzi spaziali. L’isola ha una fauna eccezionale ed è uno dei luoghi più ricchi di fossili di dinosauri in Europa. Ai tempi del Cretaceo, infatti, il clima era caldo e secco, condizioni di vita adeguate per i dinosauri. Le ossa di dinosauro e le impronte possono essere visti sulle rocce esposte vicino alle spiagge dell’isola, soprattutto a Yaverland e Compton Bay. Per questo, l’isola è stata soprannominata Dinosaur Island. Inoltre, lungo la costa settentrionale vi è una ricca “fauna” di crostacei fossili, coccodrilli, tartarughe e ossa di mammiferi risalenti ad oltre 30 milioni di anni fa. In passato, l’Isola di Wight faceva parte della contea di Hampshire. Nel 1890, divenne una contea amministrativa indipendente. E’ facilmente raggiungibile da Southsea in hovercraft. Diversi i servizi di traghetto che la collegano alla terraferma, in particolare a Portsmouth. Il turismo è l’industria principale dell’isola, che riceve circa 3 milioni di visitatori l’anno, per la maggior parte britannici. Oltre alle attrazioni turistiche più tradizionali e al mare splendido, l’isola offre attività escursionistiche, l’opportunità di praticare la vela o vacanze in bicicletta attraverso l’affascinante paesaggio. Quasi ogni città e villaggio sull’isola ospita alberghi, ostelli e campeggi. Fuori della stagione estiva, l’isola di Wight è ancora una destinazione importante per i tour in pullman provenienti da altre parti del Regno Unito.

Scarica le guide di Londra, Edimburgo, Liverpool ,Manchester, york e Isola di wight,  inserisci i tuoi dati nel form qui sotto e la riceverai subito sulla tua mail

Londra

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Edimburgo

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Liverpool

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Manchester

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

York

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Isola di wight

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

ibis London Blackfriars, Londra [button-blu text=”Dove Alloggiare” title=”cerca” url=”http://www.viaggialtop.altervista.org/europa/inghilterra”]

 

Viaggio in Grecia

Benvenuti in questo articolo vi guiderò per un viaggio in Grecia

grecia panorama

La Grecia è una terra entusiasmante che ama offrire tutta se stessa ai propri visitatori. La sua bellezza è unica al mondo: il Paese ellenico è sole, mare, paesaggi indimenticabili e siti archeologici che conservano ancora oggi i ricordi di un prestigioso passato.

La sua capitale Atene è una città moderna e vivace, impreziosita dai suoi maestosi e suggestivi monumenti, dai suoi musei archeologici, tra i più importanti al mondo, e dalle sue allegre piazze con le tipiche taverne. Le sue isole della Grecia sono mozzafiato e potrete scegliere la vostra destinazione tra quelle dell'arcipelago delle Ionie, l'arcipelago delle Cicladi e l'arcipelago del Dodecanneso oltre alla grande isola di Creta, culla della civiltà Minoica, dal sapore esotico.

Cosa vedere in Grecia

grecia archeologica

La Grecia vanta uno dei territori più ricchi di storia, cultura e natura di tutta Europa e offre al visitatore numerose cose da vedere.

Nel vostro viaggio potrete mescolare i meravigliosi siti archeologici dell'antica Grecia, fra templi misteriosi e rovine di suggestive città del passato, i numerosi siti patrimonio dell'Unesco, come per esempio i monasteri arroccati sulla roccia di Meteora, Delo e Olympia, gli importantissimi musei, con isole dal mare turchese e cristallino che vi faranno sognare a occhi aperti.

L'offerta turistica della Grecia è veramente vasta e riuscirà a soddisfare tutte le vostre esigenze di viaggio!

Clima della Grecia

La Grecia gode, grazie alla sua posizione, del tipico clima mediterraneo, con estati calde e inverni miti. Nel zone costiere e nelle isole i venti estivi rinfrescano le caldi estati, offrendo quindi un clima ideale per le vacanze!

Nell'Egeo tali venti sono detti Meltemi e soffiano praticamente tutta la giornata nel periodo che va da maggio a settembre.

I mesi ideali per un viaggio nella Grecia continentale sono quindi i mesi primaverili, già da fine aprile la stagione turistica prende il via in Grecia, naturalmente i mesi estivi ma senza sottovalutare i mesi di settembre e di ottobre quando le temperature sono lievemente più basse di quelle registrate da giugno ad agosto ma molto piacevoli. Se avete intenzione di soggiornare in una delle tante isole greche da aprile a ottobre è molto probabile che avrete bel tempo tutti i giorni!

 

Cosa fare in Grecia

La Grecia è un Paese bellissimo che offre la possibilità al viaggiatore di fare numerose attività. Se siete in visita ad Atene non potete non visitare l'Acropoli e il meraviglioso Partenone che l'ha resa famosa nel mondo nel corso dei secoli. I musei hanno una particolare rilevanza in Grecia dato che questa terra è stata la culla della civiltà occidentale e le strutture museali racchiudono tesori meravigliosi di un valore storico e artistico inestimabile.

La ricchezza della Grecia sta anche e soprattutto nelle sue affascinanti isole, ognuna unica a suo modo! Che scegliate una delle isole dell'arcipelago delle Ionie, il più vicino all'Italia geograficamente, che vi dirigiate nell'arcipelago delle Cicladi, dove le punte di diamante sono le isole di Santorini e di Mykonos, che organizziate un viaggio nell'esotica e ricca di storia isola di Creta, la più meridionale d'Europa, o che siate diretti in una delle isola gioiello dell'arcipelago del Dodecanneso, nella parte orientale del Mar Egeo, a poca distanza dalla Turchia, il vostro soggiorno sarà affascinate, meraviglioso e indimenticabile!

Isole Greche

le isole grecheLe isole greche sono più di 3000, di cui 227 abitate, costituendo una fetta importante degli oltre 16 mila chilometri di coste del Paese. Le isole greche sono molto diversificate tra loro e possono avere o ampie spiagge di sabbia che si estendono per chilometri o piccole baie e calette isolate. La maggior parte di esse si trova nel Mar Egeo e sono suddivise in 7 raggruppamenti: Creta, la più estesa, l'arcipelago delle Cicladi, composto da 56 isole, l'arcipelago del Dodecaneso, 12 l,e isole principali e moltissime gli isolotti, le isole dell'Egeo orientale e quelle dell'Egeo settentrionale, l'isola Eubea a nord di Atene e l'arcipelago delle Sporadi.

Tra il Peloponneso e l'Attica si trovano le isole Saroniche e, infine, a ovest della Grecia, in direzione dell'Italia, ci sono le Isole Ionie.

Le isole più visitate

SantoriniCretaRodiCorfu

L’isola del divertimento Mykonos 

mikonos panoramaMykonos è una isola dell'arcipelago delle Cicladi e la più cosmopolita di tutte le isole greche e attira molti visitatori provenienti da tutto il mondo, tra cui un gran numero di artisti e intellettuali. Qui, le dolci colline si combinano con magnifiche spiagge e il paesaggio dell'isola è davvero unico.

La capitale, Chora, con il suo colorato porto nel quale ormeggiano yacht di lusso, ha un'immagine piuttosto diversa dalla maggioranza delle città delle isole del Mar Egeo. Mykonos si sviluppa su una zona pianeggiante e le sue case bianche con le porte, le finestre e i balconi di legno tinteggiati con colori vivaci, creano un'atmosfera molto vivace. Tra le case si trovano piccole chiese, negozi di souvenir e di altri prodotti. Uno dei più pittoreschi quartieri di Hora è la famosa piccola Venezia.

Il Museo Archeologico di Chora contiene reperti provenienti da tombe della vicina isola di Rhenia, sculture, vasi e figurine. Alle spalle delle spiagge si intravedo i famosi e romantici mulini a vento bianchi.

Ano Mera, dopo Hora, è il più importante villaggio. Gli amanti del mare troveranno nell'isola delle spiagge davvero stupende, come Agios Stefanos, Psarou, Kalafatis, Platis Gialos, Ornos, Elia, Panormos, Paradise e Super Paradise. Mykonos è un'isola molto viva e frequentata, di giorno ma soprattutto durante la notte. Per coloro che vogliono avere una vacanza molto divertente troveranno a loro disposizione i locali più alla moda.

La gastronomia

piatto greco

Nei ristoranti e nelle taverne tradizionali greche il cibo è molto buono e sopratutto abbondante. L'ambiente cordiale mette il turista a proprio agio e invita a trascorrere piacevoli ore a tavola, in particolare se si ama andare alla scoperta di locali meno turistici e più tipici. In Grecia oltre che nelle taverne e nei ristoranti (estiatorio) si possono trovare le psistarie (grill) o le pitsarie (pizzerie). Nelle psarotaverna si serve il pesce dell'Egeo, specialmente 'dopio' (di produzione locale e non surgelato), nelle ouzeria, o mezedopolia o ouzadika, si preparano i mezè e i pikiliés, dei veri e propri pasti completi che accompagnano l'ouzo. Dulcis in fundo, nelle zaharoplastia si gustano i dolci caratteristici.

come arrivare in Grecia

Traghetti per la Grecia

traghetti per la grecia

Dai porti italiani di Ancona, Bari, Brindisi e Venezia partono giornalmente traghetti in direzione della Grecia, specialmente verso i porti di Patrasso e Igoumenitsa. Le isole più collegate con l'Italia sono quelle dell'arcipelago delle Ionie come Corfù e Cefalonia. Tuttavia, potete tranquillamente arrivare a Patrasso e da lì proseguire per la vostra destinazione.

Di seguito vi riportiamo un elenco delle compagnie che effettuano collegamenti tra l'Italia e la Grecia. Per gli orari, le tratte e le prenotazioni vi consigliamo di utilizzare il modulo di ricerca in questa pagina che confronta in automatico le tariffe di tutti i traghetti per la Grecia trovando di volta in volta la più bassa.

La maggior parte dei traghetti per le isole greche parte dal porto del Pireo, il porto principale di Atene.

Aeroporti della Grecia

aerei per la grecia

La Grecia è una meta turistica molto amata grazie alle sue magnifiche spiagge, al divertimento, al clima, al cibo e ai suoi siti archeologici. Per raggiungere la vostra destinazione in Grecia vi consigliamo di viaggiare in aereo visto che nel Paese, che conta oltre 220 isole abitate, si trovano circa 40 aeroporti tra internazionali e domestici.

I 2 aeroporti principali della Grecia sono quello di Atene e quello di Salonicco, dove spesso è possibile fare scalo prima di raggiungere la vostra meta finale che sia una delle meravigliose isole dell'arcipelago delle Cicladi, dell'arcipelago del Dodecanneso oppure Creta e molte altre.

Da Atene potete raggiungere la meta delle vostre vacanze con un volo dalla durata che varia da 40 minuti ad un'ora. Gli aeroporti si trovano su numerose isole e diverse province e sono trafficati soprattutto nel periodo estivo quando numerosi voli charter e nazionali sono a disposizione dei turisti come per esempio gli scali di Kalamata, Araxos Patrai, Volos e Aktion. Le isole più popolari, Santorini, Mykonos, Skiathos, e così via, hanno aeroporti sempre attivi.

Scarica le guide di Santorini, Creta , Rodi ,Corfu e Myconos ,inserisci i tuoi dati nel form qui sotto e la riceverai subito sulla tua mail

Santorini

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Creta

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Rodi

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Corfu

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Myconos

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Best Western Amazon Hotel, Atene 

Viaggio in Germania

Benvenuti in questo articolo vi guiderò per un viaggio in Germania

 

castello in germaniaLa Germania è la nazione più popolosa della Unione Europea. Un contributo notevole all’aumento della popolazione è arrivato anche dai forti flussi migratori che hanno trovato accoglienza la Germania, in particolare modo dalla Turchia, dall’Italia, dalla Polonia, dalla Grecia e dalla Croazia. La varietà della popolazione si riflette nella religione; protestanti e cattolici raccolgono la maggioranza della popolazione, con un numero sempre crescente di musulmani (i cui aderenti raggiungono gli oltre 3milioni).
La cultura della Germania è ricca di una storia straordinaria. Tra architetti, letterati, artisti, scultori, pittori e musicisti, pochi altri paesi riescono a presentarsi con i loro contributi al mondo al pari della Germania. Da Goethe (poeta, drammaturgo, pittore, scienziato e filosofo), a geni della musica come Bach, Beethoven e Wagner; le sculture gotiche di Peter Vischer o i dipinti rinascimentali di Albrecht Dürer si sposanvolentieri accanto al genio dell’architettura barocca di Balthasar Neumann.
Berlino, la capitale, risulta uno dei luoghi culturali più importanti d’Europa, con i suoi numerosi musei di arte classica, pittura antica, e moderno design.
La Germania costituisce una meta imperdibile per tutti gli amanti dell’arte, della musica e dell’architettura,o anche della vita notturna, visti i numerosi locali di tendenza presenti nelle città tedesche.

Geografia Natura Clima:

panorama mare germaniaLa geografia della Germania varia in relazione alla sua estensione: dalle Alpi a sud (la cui cima principale è Zugspitze con 2962 metri) alle coste del Mare Baltico e del Mare del Nord, attraversando le vaste vallate di fiumi come il Reno e il Meno (storici mezzi di comunicazione fluviale) o le ampie foreste come la SelvaBoema e la Foresta Nera.

Le coste assumono la tipica caratteristica nordica, panneggianti e con dune; fanno inoltre parte della Germania le Isole Frisone Orientali (Borkum, Juist, Norderney, Baltrum, Langeoog, Spiekeroog e Wrangerooge).

La Germania è uno dei Paesi più industrializzati del mondo, ne deriva un ampio sfruttamento del suo territorio ad attività industriali e agricole. Tuttavia il governo centrale, soprattutto negli ultimi anni, si è dimostrato attento ad una benefica campagna di protezione e promozione ambientale.
Le foreste della Germania sono note per la loro bellezza: la Foresta Nera e la Selva Boema sono luoghi a forte vocazione turistica, con una fauna e flora caratteristica anche se non in grande quantità (tassi, cervi, lepri, lupi, volpi e cinghiali tra gli animali, faggi, quercie, frassini e tiglii). L’avifauna è particolarmente ricca, in particolare modo di varietà migratorie come la cicogna bianca. Il Mare del Nord e il Mare Baltico offrono una notevole produzione di merluzzo e aringa, mentre i fiumi sono altrettanto ricchi di pesci di acqua dolce.
Il clima della Germania è prevalentemente temperato, con sbalzi stagionali di carattere geografico. In vicinanza delle montagne e nella regione meridionali le estati sono fresche e gli inverni rigidi; nelle valli fluviali si assiste ad un clima temperato, mentre nelle zone settentrionali troviamo un clima di carattere atlantico.

 

gastronomia in germaniaGastronomia della Germania:
Usi e costumi della Germania, si riflettono nella ricca cucina e nella gastronomia locale, che non è fatta solo di Crauti, wurstel e patate. Ogni regione conserva le proprie caratteristiche gastronomiche, dalle ricche minestre o zuppe del nord, in genere a base di pesce, al tipico forte Goulasch che riprende a sua volta le influenze reciproche delle regioni dell’est.
In genere la cucina regionale del nord è molto più ricca, mentre quella del sud è più leggera e legata a prodotti di grano e ai latticini.
Al nord, in particolare in inverno, troviamo il ‘Labskaus’, un misto di pesce, carne e patate originario dalla zona di Amburgo, servito con un uovo fritto, o ancora la ‘Aalsuppe’, una zuppa di aringa e anguilla, piatto favorito della Bassa Sassonia.
Berlino vi stupirà con il suoi ‘Berliner Boulette’, una pasta fritta ripiena di carne o con le sue ottime salsicce ‘Currywurst’.
Nella parte orientale della Germania, si gustano degli ottimi ‘Leipziger Allerlei’, un misto di vegetali tracarote, cavolfiore, piselli, funghi. I piatti di carne sono ben rappresentati dal ‘Rheinischer Sauerbraten’, una sorta di roastbeef marinato nell’aceto speziato, tipico della regione del Reno. Non mancate, ancora, di assaporare i prosciutti dell’Assia e Westfalia.
Il pane è un altro ingrediente madre della cucina tedesca, in particolare il tipico pane nero che in genere si trova spalmato con il lardo.
La selvaggina è anch’essa molto presente e si trova spesso accompagnata da salse dolci, come quella di mirtilli, usata per spezzare il forte sapore della carne.
Tra i dolci della Germania, non si possono non citare i vari ‘Rote grütze’, il classico budino ai frutti di bosco, l’Apfelstrudel alle mele, il ‘Christstollen’ una sorta di strudel di pasta dura con sultanina e canditi, tipico dolce natalizio.
Ovviamente tra le bevande della Germania, la parte della star la fa la Birra, vero simbolo della nazione tedesca. Tante, ottime e di antichissima tradizione, visto che ogni città e località della Germania ne produce una. Le birre della Germania contano il 75% della produzione europea di birra. Come non potervi consigliare il mitico Oktoberfest di Monaco? Il maggiore festival della birra al mondo.
Per i vini la Germania è conosciuta in particolare per quelli provenienti dalle valli della Mosella e del Reno, della Sassonia e di Baden.

 

mappa delle regioni in germania

Le 16 regioni della Germania:

1 – Schleswig-Holstein, 2 – Hamburg, 3 – Bremen, 4 – Niedersachsen,
5 – Mecklenburg-Vorpommern, 6 – Berlin, 7 – Brandenburg, 8 – Sachsen-Anhalt,
9 – Sachsen, 10 – Thüringen, 11 – Hessen, 12 – Nordrhein-Westfalen,
13 – Rheinland-Pfalz, 14 – Saarland, 15 – Baden-Württemberg, 16.Bayern

La Germania del nord:

NiedersachsenNiedersachsen (Sassa Sassonia)
Questa regione che si affaccia sul Mare del Nord è la seconda della Germania per superficie, in gran parte piatta e con grandi spazi rurali.

 

HamburgHamburg (Amburgo)
Il porto ha sempre caratterizzato il volto di Amburgo. Ma Amburgo è anche una capitale della cultura, del divertimento e dello shopping.

 

 

Bremen

Bremen (Brema)Brema è la più piccola delle 16 regioni della Germania, ma è orgogliosa di essere sempre stata una città con una grande storia.

 

 

 

Schleswig-HolsteinSchleswig-Holstein
È qui, tra il Mare del Nord e il Mar Baltico che si trovano i paesaggi più tipici e affascinanti del nord della Germania. Le isole di Sylt e di Fehmarn sono da non perdere, ma c’è anche Lubecca, una delle città più belle della Germania.

 

 

Mecklenburg-VorpommernMecklenburg-Vorpommern (Meclemburgo-Pomerania Anteriore)
Questa regione non è solo caratterizzata dalla costa del Mar Baltico, ma anche da più di 2.000 laghi e da molte città storiche di grande fascino come Schwerin, Wismar e Rostock.

 

 

La Germania dell’est:

BerlinBerlin (Berlino)
La capitale della Germania sta tornando una delle più affascinanti metropoli dell’Europa.

 

 

 

Sassonia AnhaltSachsen-Anhalt (Sassonia Anhalt)
La Sassonia-Anhalt, regione attraversata dal fiume Elba vanta molte città storiche, tutte da vedere. È qui la culla della riforma protestante.

 

 

 

SassoniaSachsen (Sassonia)
Dresda, Lipsia e i castelli dell’Elba sono solo alcune delle molte attrazioni turistiche che questa regione ha da offrire.

 

 

 

La Germania del centro:

TuringiaThüringen (Turingia)
La Turingia è chiamata anche il “cuore verde della Germania”, ma con Weimar ha anche una delle città di maggior richiamo turistico – culturale della Germania.

 

 

HessenHessen (Assia)
I grattacieli di Francoforte sono solo uno dei tanti volti della regione: ci sono anche molte città medievali come Marburg e Wetzlar e splendi paesaggi come quelli dell’altopiano Taunus.

 

 

La Germania dell’ovest:

NordrheinNordrhein-Westfalen (Nordreno-Vestfalia)
Fabbriche, altiforni e miniere di carbone: questa è la regione più popolata della Germania. Ci sono splendide città, castelli, boschi, laghi e colline e una varietà culturale che non lascia niente da desiderare.

 

 

RheinlandRheinland-Pfalz (Renania-Palatinato)
Città con una ricca storia come Magonza e Treviri e la bellissima vale del Reno con i suoi numerosi castelli costituiscono i maggiori punti di attrazione di questa bella regione.

 

SaarlandSaarland
Questa piccola regione ha sempre costituito un ponte tra la Francia e la Germania. Una volta caratterizzata dalle industrie del carbone e dell’acciaio è oggi una regione ricca di fascino naturalistico e culturale.

 

La Germania del sud:

BadenBaden-Württemberg
Il Baden-Württemberg è la regione economicamente più avanzata della Germania, ma è allo stesso tempo tra quelle più affascinanti, non solo per Heidelberg, la Foresta Nera e il Lago di Costanza.

 

 

BayernBayern (Baviera)
La Baviera è la maggiore regione tedesca per superficie, e il secondo per popolazione ed importanza economica, dopo il Nordreno-Vestfalia. Ed è molto amata dai turisti di tutto il mondo.

 

 

Monaco di BavieraMünchen (Monaco di Baviera)
Monaco di Baviera è senz’altro la meta turistica preferita della Baviera.

 

 

 

 

Strade a tema:

La Strada RomanticaLa Strada Romantica
Da Würzburg attraverso Rothenburg fino ai castelli di Ludwig – un affascinante viaggio lungo 370 km.

 

 

 

La Strada delle case a graticcioLa Strada delle case a graticcio
La Strada tedesca delle case a graticcio, attraversa per 2.800 km tutta la Germania, collegando quasi 100 città tedesche.

 

 

 

 

La Strada tedesca delle AlpiLa Strada tedesca delle Alpi
Questa strada panoramica vi conduce per alcune delle località più suggestivi della Baviera meridionale.

 

 

 

La Strada delle fiabeLa Strada delle fiabe
Tra le numerose”Strade a tema”, la “Strada delle Fiabe” (lunga ca. 700 km) è senz’altro una delle le più suggestive.

 

 

 

Altre mete turistiche:

I mercatini di Natale in GermaniaI mercatini di Natale in Germania
I mercatini di Natale rappresentano una delle usanze più radicate e più amate del periodo prenatalizio.

 

 

 

Scarica le guida di Berlino, Hannover,Brema,Colonia,Francoforte,Magonza,Monaco di Baviera,Stoccarda e Weimar, inserisci i tuoi dati nel form qui sotto e la riceverai subito sulla tua mail

Berlino

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Hannover

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Brema

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Colonia

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Francoforte

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Magonza

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Monaco di Baviera

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Stoccarda

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Weimar

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Leonardo Hotel Berlin, Berlino [button-blu text=”Dove Alloggiare” title=”hotel” url=”http://www.viaggialtop.altervista.org/europa/germania”]

 

Viaggio in Francia

Benvenuti in questo articolo vi guiderò per un viaggio in Francia

francia panorama

Le città principali. Parigi, la romantica capitale della Francia, è piena di attrazioni famose, tra cui la Torre Eiffel, la cattedrale di Notre Dame la Ile de la Cité, l’Arc de Triomphe che porta agli Champs Elysées, il Sacré Coeur, il quartiere artistico di Montmartre, la piramide del Louvre, il moderno Museo scientifico dellaVillette, etc. Vicino Parigi non si può dimenticare Disneyland, la reggia di Versailles, ex residenza di Luigi XIV, il Re Sole, e quella un po’ più lontana di Fontainebleu, ed i castelli della Valle della Loira, tra cui Blois, Chambord, Chenonceaux, Azay le Rideau e Chinon. Ma di tutto questo parliamo ampiamente nella nostra pagina su Parigi e dintorni. Con il suo accento distinto e ritmo di vita rilassato, Marsiglia è invece il più importante porto commerciale del Mediterraneo, e una delle città francesi più vibranti: ci sono molti siti di interesse – il vecchio porto, la collina della chiesa di Notre-Dame-de-la-Garde, numerosi musei, Le Corbusier Unité d’Habitation, l’Hospice de la Vieille Charité e il Castello d’If. Invece Bordeaux, capitale dell’omonima regione del vino, è una città raffinata costruita alla foce del fiume Gironda:dichiarata patrimonio dell’UNESCO e meritevole di una visita già solo per questo fatto, è famosa in tutto il mondo per il suo vino e per i vigneti delle sue campagne, ed è l’ideale per relax esotici. E poi ci sono i villaggi i cui nomi evocano visioni di grandi vini quando si percorrono – Margaux, Saint Julien, Saint Emilion, Sauternes – e tutti entro 30 km da Bordeaux. La Francia ha molte altre città interessanti, tra cui Cannes, Lione, Lille, dove il visitatore può trovare hotel di lusso, ristoranti, monumenti e molto altro. La maggior parte delle persone è d’accordo, tuttavia, che è nel Sud-Ovest del Paese che si trova la ‘vera’ Francia, quella dei romanzi francesi e dei film: una terra incontaminata di campi di girasoli e vigneti, di contadini baschi, di villaggi in pietra d’oro e tetti rossi di tegole appollaiati sulle colline: dai villaggi e castelli della Dordogna attraverso la fiabesca cittadella di Carcassonne allo splendore dei Pirenei, questa è la regione che meglio rappresenta la Francia di oggi.

bellezze naturali francia

Le bellezze naturali. Un posto molto famoso della Francia è Mont Saint Michel, un isolotto roccioso che si trova in Bretagna, facente parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, dove si può osservare in modo spettacolare il fenomeno delle maree. La Corsica, la grande isola francese nel Mediterraneo, è un ambiente aspro e incontaminato, e dai pittoreschi paesi – in particolare Ajaccio e Bastia, famosa per i suoi cimeli napoleonici. La Rochelle, sulla costa dell’Oceano Atlantico, è un’incantevole cittadina di pescatori che offre numerosi tesori: da una moltitudine di musei alle crociere in partenza verso le tre isole piccole e belle del Re, di Aix e di Oléron. Avendo una lunga fascia costiera, la Francia dispone di alcune spiagge di classe mondiale, bellissime ed esotiche, permettendo una scelta infinita per i turisti. Una zona molto bella e adatta per vacanze rilassanti è quella della Borgogna, Alsazia e Rhône-Alpes(Rodano-Alpi), che offre uno dei paesaggi più belli del Paese, ed è meglio conosciuta come la regione dei vini. Qui trovereteBeaune, una piccola e deliziosa città nota per la degustazione e l’Hotel-Dieu (un affascinante ospedale medievale), e Dijon, una grande città e la capitale storica dei duchi di Borgogna, caratterizzata da un’architettura interessante (case di città storiche e palazzi), ottimo cibo e vino fantastico. Infine, la Cote D’Azur (Costa Azzurra), sulla costa mediterranea della Francia, offre innumerevoli borghi e città sorprendenti. Ricca di luoghi, sapori, di lusso e la storia, questa è una delle zone della Francia più note al mondo, dove si possono praticare nello stesso giorno il nuoto e lo sci. Immersa tra le colline alle spalle della Costa Azzurra, la Provenza è invece un paradiso ricco di sapori, suoni e profumi. Vi si trovano molte città sorprendenti, come Aix-en-Provence e Avignone e innumerevoli borghi molto belli. Infine le Alpi francesi, che ospitano tre parchi nazionali, offrono opportunità fantastiche per sciatori e snowboarder in inverno, con oltre 200 stazioni. In estate, escursioni a piedi, rafting, mountain bike, e canoa sono molto diffuse. In particolare Courchevelles, sulla cima delle Alpi francesi, in Alta Savoia, offre incredibili panorami di montagna in inverno e d’estate. 

notre dame parigi

Le altre attrazioni. La Francia ha un ricchissimo patrimonio culturale, che risale a migliaia di anni. Questo Paese è famoso nel mondo per le sue collezioni ineguagliate di musei, castelli e cattedrali medievali incredibili, e naturalmente per la sua varietà di piatti deliziosi e di vini. Ha innumerevoli attrattive storiche e culturali tra cui alcuni dei più affascinanti tesori protetti dall’UNESCO. Tra le numerose cattedrali, segnaliamo Reims, dove Clovis (il primo re francese) è stato battezzato, Chartres e Tours, oltre ad Amiens,Rouen, Beauvais. Da segnalare, oltre ai castelli della Valle della Loira più famosi o vicini a Parigi (come Chambord, Amboise and Chenonceaux), lo Château d’Azay-le-Rideau: un castello capolavoro del Rinascimento che domina un piccolo villaggio con lo stesso nome, situato a 261 chilometri a sud-ovest della capitale. Si può invece vedere ciò che il cristianesimo ha portato in Provenza visitando il Palazzo dei Papi ad Avignone, famosa anche per il suo splendido anfiteatro romano e le altre rovine romane. Il Pont du Gard è un interessante acquedotto romano a tre livelli vecchio di 2000 anni, sito nel sud della Francia, vicino a Remoulins. Ci sono magnifiche rovine romane anche a Nîmes, ‘la Roma dei Galli’, e ad Arles, famosa, tra le altre cose, per il suo teatro romano e per l’arena. In Dordogna, il turista può ammirare le famosissime grotte di Lascaux, un complesso di bellissime caverne dove si trovano esempi di arte parietale risalenti al Paleolitico, a una data compresa fra il 13.000 ed il 15.000 avanti Cristo, e in cui il tema più comunemente rappresentato è quello dei grandi animali dell’epoca. Infine, merita una visita l’avveneristico Futuroscope di Potiers, un parco scientifico a tema secondo in Francia solo alla Villette, dove il visitatore può provare esperienze sensoriali e interattive uniche al mondo. Anche la recente costruzione del ponte strallato più alto del mondo, il Viadotto di Millau, che attraversa la gola del Tarn, nel Sud della Francia, può meritare un’occhiata.

air france

Quando e come andare. Il tempo in Francia è più bello durante i mesi primaverili di maggio e giugno o all’inizio dell’autunno, nei mesi di settembre e ottobre, che dunque rappresentano il periodo migliore per un viaggio, anche se città come Parigi si prestano ad essere visitate anche in altri periodi, ad esempio durante le vacanze di Natale o a Capodanno. In questo periodo ci sono anche meno persone. Le vacanze estive nei mesi di luglio e agosto sono il momento peggiore per visitarla se non amate la folla (ed i prezzi più elevati). Il clima della Francia è generalmente freddo d’inverno e mite d’estate, ma inverni miti ed estati calde caratterizzano la riviera mediterranea e il sud-ovest del Paese. Le regioni costiere settentrionali hanno un clima temperato come l’Inghilterra. Le condizioni meteo, comunque, possono essere imprevedibili e la pioggia può verificarsi praticamente in qualsiasi momento dell’anno. Le regioni di montagna, in particolare le Alpi, ma anche il Massiccio Centrale ed i Pirenei, hanno inverni lunghi e freddi, con nevicate consistenti. La costa del Mediterraneo e la Corsica hanno un clima tipicamente mediterraneo con giorni caldi d’estate e brevi inverni miti. Questa regione della Francia ha il maggior numero di ore di sole ogni anno – undici o dodici – durante l’estate. Luglio e agosto sono i mesi più affollati. Si può raggiungere la Francia in aereo, che è il mezzo più veloce ed offre collegamenti da numerose città italiane, ma anche in traghetto da Genova o da Livorno, in treno (ad es. con i treni ad alta velocità da Milano o Torino per Parigi o Lione) oppure in auto, sicuramente il mezzo migliore per scoprire questo Paese in tutta libertà. In tal caso, si può passare per Ventimiglia o per il traforo del Monte Bianco, del Frejius, del Gran San Bernardo, del Monginevro, del Moncenisio, etc. Esistono anche dei collegamenti convenienti in pullman da Venezia, Padova, Genova, Milano, Torino, Roma, Firenze, Bologna.
guidare in francia

Guidare in Francia. Non tutte le autostrade francesi sono a pagamento, e quelle che lo sono si pagano ai caselli di uscita, come in Italia, non tramite bollino (vignette). Per guidare in Francia basta la patente italiana. Questo Paese ha tuttavia severe leggi di guida, in particolare per quanto riguarda i livelli di alcol nel sangue (0,5 mg / ml). Perciò, se guidate non bevete. E’ inoltre obbligatorio indossare le cinturedi sicurezza anteriori e posteriori. I limiti di velocità, di seguito riportati, sono applicati rigorosamente: 130 km/h sulle autostrade (ridotti a 110 km/h per chi ha la patente da meno di due anni), 110 km/h sulle strade a doppia carreggiata, 90 km/h sulle altre strade extraurbane, 50 km/h sulle strade urbane. Gli autovelox sono frequenti. In Francia, chiunque venga sorpreso a viaggiare a più di 25 km/h sopra il limite di velocità può avere la patente confiscata in loco. I limiti di velocità urbana iniziano nella città, e non sempre si trova prima il cartello di 50 km/h. Le luci anabbaglianti devono essere utilizzate in caso di scarsa visibilità diurna. I motocicli oltre 125cc devono utilizzare i fari anabbaglianti durante il giorno in ogni momento. I bambini sotto i 10 anni non sono ammessi nella parte anteriore dell’auto. Nella parte posteriore devono usare un opportuno sistema di trattenuta adeguato al loro peso, il che significa un seggiolino per bambini, se il peso è compreso tra 9 e 15 kg. Oltre questo peso si possono utilizzare le cinture di sicurezza con un cuscino di seduta. Occorre inoltre avere sempre con sé il documento di registrazione del veicolo, e il certificato di assicurazione degli autoveicoli nonché la Carta Verde. Qualora il veicolo non sia registrata a vostro nome, portate una lettera del proprietario in cui dà il permesso di guidare. Per quanto riguarda la dotazione dell’autoveicolo, la cassetta di pronto soccorso è consigliata, ma non obbligatoria. Sono disponibili tutti i tipi di benzina senza piombo e di gasolio. Come in Italia, il GPL è disponibile solo in alcune stazioni, la benzina al piombo non esiste più. Le carte di credito sono ampiamente accettate, anche se probabilmente non funzionano sulle pompe automatiche, che sono spesso le uniche aperte fuori orario nelle zone rurali, cioè a ora di pranzo e la notte.

cucina franceseAssaggiando la cucina francese.  La degustazione della cucina è uno dei motivi migliori per visitare la Francia. Cominciate la mattina con un bel caffellatte e squisiti croissant di ogni tipo, magari pieni di cioccolato fondente. In questo modo non avrete appetito fino a ora di pranzo. Assaggiate poi le famose escargotes (lumache), servite nel loro guscio con un sacco di burro, aglio e prezzemolo: sono una vera delizia francese. O, se preferite, buttatevi sul bouillabaisse, uno stufato abbondante di pesce che costituisce un pasto completo, e costituisce la specialità della Provenza (Marsiglia in particolare). In alcuni ristoranti, il pesce è servito separatamente dal brodo. Potete poi assaggiare le cuisses de grenouilles (cosce di rane), che hanno un gusto simile al pollo, ma sono salate e più delicate. Troverete i migliori esempi di questo piatto classico francese nella Valle della Loira. E che ne dite, se potete permettervelo, di assaggiare i truffes des (tartufi)? Sono una specie rara di funghi neri che devono essere scavati nel terreno da cani speciali o suini addestrati. D’accordo, passiamo al formaggio: brie, camembert, roquefort, chèvre, Gruyère, c’è solo l’imbarazzo della scelta: facciamoci consigliare dal cameriere sui migliori che hanno nel loro locale. E arriviamo al dessert: tartin tarte, soupe de fraises, flotant ile, crème brûlée, mousse au chocolat, ovvero torta di mele, zuppa di fragole, meringa con salsa di crema pasticcera, crema al caramello, mousse al cioccolato, e l’elenco potrebbe continuare, perché la pasticceria francese è deliziosa. Non vi sarà mica venuta fame…

scarica le guide turistiche :

Parigi

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Nizza

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Cannes

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Lione

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Belambra City - Magendie, Parigi [button-blu text=”Dove alloggiare” title=”Hotel” url=”http://www.viaggialtop.altervista.org/europa/francia”]

 

Viaggio in Croazia

Benvenuti in questo articolo vi guiderò per un viaggio in Croazia

Croazia cascateIl territorio della Croazia è una delle aree ecologicamente meglio pre-servate d'Europa. In questa terra, i colori dell'assolato e caldo Mediterraneo si sposano felicemente con la pace ed il fresco dei monti e la mitezza delle dorate e feconde pianure della Pannonia. Terra nata da un momento d'autentico estro divino, che ha ispirato versi e parole entusiastiche a tanti poeti e scrittori di fama mondiale, è uno dei pochi paesaggi europei che, su un territorio di dimensioni così contenute, possa vantare ben otto parchi nazionali.

Con il Risnjak, la Paklenica, i Laghi di Plitvice ed il Velebit settentrionale nelle regioni montane dell'interno, l'arcipelago delle Kornati (Incoronate), Mljet (Meleda), le Brijuni (Brioni) e le Cascate della Krka, nella fascia costiera, la Croazia è davvero un raro gioiello di autentica bellezza. Con due monumenti dell'orticoltura come l'Arboretum di Trsteno, vicino a Dubrovnik (Ragusa), e l'Arboretum di Opeka, nei pressi di Vinica (non lontano da Varaždin), e una notevole quantità di giardini storici e di parchi naturali protetti, questa terra è davvero una sorta di Universo verde, con ben 4300 specie vegetali ed altrettante animali che arricchiscono il proprio patrimonio naturale.

La Gastronomia

gastronomia in croazia

Le origini risalenti all'età  protoslava sono piu evidenti nella cucina continentale, cosi come sono evidenti i contatti con le famose scuole gastronomiche dei paesi confinanti, come quell'ungherese, quella viennese e quella turca.

L'area litoranea, invece, e caratterizzata dall'influenza greca, latina ed illirica e, piu tardi, da due delle piu influenti scuole gastronomiche del Mediterraneo, quella italiana e quella francese. Essa vanta un gran numero di specialita di mare (calamari, seppie, polpi, scampi, aragoste…) preparate in mille modi, oli d'oliva, prosciutto crudo, ortaggi vari ed i noti vini della Dalmazia come il Babić, la Malvasia, il Prosecco e la Vrbnička žlahtina e liquori come il notissimo Maraschino.

 

Le attività

equitazione in croaziaI più importanti centri di ippica in Croazia si trovano in Slavonia, in Istria e in Dalmazia. Dai piccoli ranch famigliari, ai centri ecquestri moderni con corsi di equitazione, allenamenti professionali e la sempre più famosa equitazione terapeutica, fino alla più importante competizione equestre– la nota Sinjska Alka, la Croazia ha un’offerta ricca per tutti gli appassionati di ippica. A Đakovo – in Slavonia potete trovare anche la scuderia nazionale di cavalli di razza nobile di Lipizza che qui vengono allevati sin dal XIII secolo.

immersioni croazia

Il rilievo frastagliato sottomarino con circa 50 m di profondità al nord, scende fino ai 250 m vicino all’isola di Palagruža mentre a poca distanza da Jabuka raggiunge una profondità di ben 1300m. Gli immersionisti esperti in cerca di attrazioni come gli esemplari endemici di flora e fauna dell’Adriatico o di galeoni romani affondati e relitti di navi da guerra, possono intraprendere uno dei numerosi tour organizzati. Ai principianti viene offerta la possibilità di scegliere tra i vari corsi professionali e scuole di immersione.

croatia canoa

Lo sapevate che in Croazia il kanuing è una tradizione secolare? Le canoe tradizionali croate, le cosiddette 'trupice', anche oggi vengono utilizzate per la pesca e il trasporto sul delta della Neretva. Adatti per un’escursione famigliare o con gli amici, le gite in canoa con guide vi portano a scoprire numerosi castelli e fortezze come Trakošćan, Ozalj e Dubovac lungo la Kupa fino ai Radmanovi mlinci sulla Cetina o i mulini antichi del fiume Krka. Un panorama particolare vi attende sull’isoletta Visovac con il monastero sorto in mezzo al lago a cui da origine il fiume Krka.

Lika-Karlovac alpinismo

La Croazia è un paese ricco di intinerari di montagna. I principianti possono intraprendere la loro avventura già nei pressi di Zagabria, Ogulin, Rovigno, Pisino, Spalato e Omiš, ma ad attendervi ci sono vette anche sulle isole come Mljet (Meleda), Brač (Brazza) e Vis (Issa). Gli appassionati della montagna possono scegliere tra ben 400 rotte organizzate di cui alcune sono tra le più impegnative d’Europa. Le destinazioni più famose vi attendono sulla Paklenica, Velebit, Učka, Dinara, Mosor e Biokovo tra cui anche la roccia di 350 m di altezza 'Anića kuk' che è la destinazione montuosa croata più attraente.

sljeme_2009_ sci in croaziain Croazia si può sciare veramente! Alle spalle di Rijeka (Fiume) si trova la destinazione sciistica Platak, e poco  più distante c’è anche il Centro olimpico croato Bjelolasica a 620 m di altezza. Nei pressi della capitale Zagabria si può sciare invece nelle discese della Medvednica sulle nuove piste recentemente arredate dalla sua vetta più alta, Sljeme. Sin dal 2005 qui viene organizzata l’importante competizione internazionale Show Queen Trophy che deve il suo nome alla regina croata della neve Janica Kostelić.

Elenco delle piste sciistiche in Croazia:

JASENAK

Bjelolasica

RIJEKA

Platak

ZAGREB

Sljeme

pesca sportiva croazia il primo fucile per la pesca subacquea è arrivato in Croazia ancora all’inizio del XX secolo e che il primo campionato mondiale di pesca subacquea è stato organizzato sull’isola di Mali Lošinju (Lussinpiccolo) nel lontano 1957? Che siate un amante della pesca di acqua dolce, di mare o quella subacquea, in Croazia potrete definitivamente realizzare tutti i vostri sogni di pescatore appassionato. Dalle più svariate specie marine come il branzino, il dentice, l’orata e il tonno, fino agli eseplari di acqua dolce come la trota oppure il siluro, la Croazia è senza dubbio la destinazione ideale per tutti gli appassionati della pesca sportiva.

croatia_dalmatia_starigrad_rafting

Se siete in cerca di rafting di altissimo livello ricordate i nomi di questi fiumi: Kupa, Dobra, Mrežnica, Korana, Una, Zrmanja e Cetina. I numerosi arrangiamenti di rafting organizzati in Croazia includono la guida e tutta l’attrezzatura necessaria per ciascun membro del gruppo. A seconda del livello di difficoltà, il rafting nel fiumi croati appartiene maggiormente al 3° livello, mentre solo in alcuni tratti dei fiumi Dobra e Una raggiunge il 4° livello che richiede un’altissima preparazione tecnica e fisica.

croatia_kvarner navigazione a vela

66 isole, 652 isolette, 389 scogliere e 78 promontori rappresentano ben più di mille e un motivo per vivere un sogno nautico in Croazia. Con le sue isole equamente distribuite, a distanze non superiori a 10 miglia nautiche e con i suoi circa 1500 golfi e porti, l’Adriatico croato è ugualmente adatto alla navigazione a pieno vento in tutte le sue parti, come anche per le crocere navi a motore. A disposizione durante tutto l’anno vi sono 56 marina moderni con circa 16.000 attracchi in mare e 5.500 sulla terraferma. Nella maggior parte di questi marina c’è la possibilità di noleggiare gli yacht e vengono anche organizzati corsi professionali di navigazione.

scarica le guide turistiche :

Rovigno

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Dubrovnik

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Spalato

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Zagabria

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Hotel Eden, Rovigno [button-blu text=”Dove Alloggiare” title=”Hotel” url=”http://www.viaggialtop.altervista.org/europa/croazia”]

 

 

 

 

 

Viaggio in Austria

Benvenuti in questo articolo vi guiderò per un viaggio in Austria

Austria panorama

L'Austria è un Paese ubicato nel cuore dell'Europa. Circondata dalle Alpi, è meta ideale per le vacanze in montagna, sia in inverno che in estate.
Tutti gli Stati Federati austriaci offrono numerose possibilità di soggiorno: tantissimi gli Hotel,appartamenti, chalet, Campeggi, baite, malghe, per tutti i gusti e per tutte le tasche.

L'Austria è anche il luogo ideale per gli appassionati di sci. Sulle cime, innevate addirittura anche in estate, sono presenti alcune tra le stazioni sciistiche più importanti del mondo.

Non c'è da stupirsi quindi se milioni di sportivi trascorrono ogni anno la loro settimana bianca in questo posto incantevole.

L'Austria non è solo un paese turistico, ma è anche l'ideale per chi vuole cambiare vita. Essendo uno degli stati europei meno colpiti dalla crisi, l'Austria sembra essere meta ideale per imprenditori che vogliono provare a investire, o semplicemente per quegli italiani che cercano nuove prospettive di lavoro.

Da visitare almeno una volta, l'Austria è anche Paese d'arte e di cultura. Vienna è una delle capitali europee più belle e sede di alcuni musei, palazzi e giardini più belli del mondo.

Cosa Fare in Austria:

austria in bicicletta

Una delle attività più belle da praticare in Austria è andare in bicicletta , vi sono parecchi itinerari e percorsi , per tutti i gusti e per tutte le età. Uno dei tracciati più belli, che corre lungo il Danubio è quello della bellissima ciclabile della Drava che si distende per ben 238 km. Lungo il fiume si incontreranno cittadini e borghetti medioevali incantevoli.

Per chi vuole vedere qualcosa di diverso consigliamo la Römerradweg, la ciclabile dei Romani, lunga più o meno 180 km. Qui si incontrano numerosi siti archeologici e diversi punti ristoro adattissimi per le famiglie.

austria trakking

Una vacanza nelle montagne dell'Austria non è tale senza il trekking e l'escursionismo. In Austria potrete fare passeggiate ovunque voi vogliate, avendo a disposizione ben 45 mila km di sentieri – tutti segnati – in Carinzia, Salisburghese, Tirolo… Questo è uno dei motivi per cui in estate migliaia di turisti si avventurano nei monti austriaci o nelle bellissime vallate. Avrete a disposizione, magari facendo un salto all'ufficio del turismo locale, una serie di itinerari adatti a qualsiasi esigenza ma anche a escursionisti di diversa età e abilità. Un tour di solito comprende camminate dalle 2 alle 4 ore. Proprio per questo motivo ricordiamo che, oltre ad avere una buona dose di resistenza, occorre premunirsi di attrezzatura e abbigliamento corretto.

sciare in austria

L'Austria è uno dei posti più belli se siete appassionati di neve e di sci. Si  trova sul versante settentrionale delle Alpi ed è circondata dalla catena delle Venoste, Nordiche e dei bellissimi Alti Tauri. Non sarà dunque difficile trovare una pista in cui poter praticare i vostri sport invernali preferiti.

I posti migliori per praticare lo sci alpino e lo sci di fondo sono lungo le Alpi Lechtal in Tirolo, ma anche Salisburgo con le sue Niedere Tauern (sede della famosa stazione sciistica Obertauen).

Le principali stazioni sciistiche : Seefeld  è particolarmente apprezzata dai fondisti.

Sölden  uno dei centri più noti per gli amanti dello sci da discesa.per gli habitué della settimana bianca, una ubicata in Stiria  e l'altra sempre in Tirolo.In Stiria si trova Schladming che è riconosciuta come una delle più eleganti stazioni sciistiche di tutta Europa.In ultima presentiamo la località per lo sci più famosa di tutta l'Austria. Si tratta di Kitzbühel, nel Land Tirolo, dove ha luogo ogni anno nel mese di gennaio la mitica gara di discesa libera sulla Streif.

terme in austria

Da diversi anni a questa parte l'Austria si presenta come uno dei paesi più sviluppati in quanto a impianti termali. Moltissimi turisti si recano ogni anno in Austria, sia di inverno che d'estate, per godere dei benefici delle acque che sgorgano direttamente dalle montagne. Le potenzialità di queste sorgenti erano note anche agli Antichi Romani che costruirono in queste zone numerosi bagni.

Dove si trovano:

Nella regione della Stiria abbiamo l'opportunità di fare un bel bagno nelle sorgenti calde vicino a Graz. Qui sorge il bellissimo centro di Bad Gleichenger  dove si curano soprattutto patologie di carattere respiratorio, intestinale e ginecologico.

Ma la località più conosciuta per quanto riguarda le terme e la Stiria è Bad Aussee. si trovano numerosi centri termali che propongono la famosa Terapia Kneipp. La terapia è legata alle temperature dell'acqua.Anche la Carinzia è una regione dove si può usufruire di cure termali. Le terme di St. Kathrein  sono una vera e propria attrazione; con i suoi numerosi impianti ma soprattutto con la sua grande piscina all'aperto propone trattamenti diversi dalle saune ai bagni turchi. Sempre in Carinzia, precisamente a Villach  si può soggiornare alle terme di Warmbad  per curare patologie dell'apparato circolatorio e osteoarticolare.
Se volete essere sempre all'avanguardia dovete provare però le terme nel Tirolo. Precisamente a Längenfeld ha sede il famoso Aqua Dome, struttura modernissima e imponente. Il suo cuore è la struttura a 'cristallo' denominata Ursprung.

capodanno in austria

L'inverno sarà indimenticabile se decidete di trascorrere le vostre vacanze in Austria. La neve, i paesini brulicanti di turisti, le piste da sci, i mercatini e il vin brulé sono gli ingredienti che renderanno magica l'ultima notte dell'anno.
Se non avete mai avuto l'opportunità, provate a passare il vostro Capodanno in Austria. Ci sono diverse possibilità di pernottamento – non solo alberghi, ma anche affitto di appartamentichalet – oltre che diverse possibilità di passare la serata più importante delle vostre vacanze. C'è da ricordare che in Austria il famoso 'veglione' o 'cenone' di Capodanno non è una vera e propria usanza. In generale, e soprattutto per i turisti, si propone una cena più robusta (è possibile prenotare in tutti i ristoranti e alberghi austriaci)  che potrà essere smaltita successivamente in strada al centro dei bei paesini oppure a qualche wine o cocktail bar.

mercatini di natale austria

I mercatini di Natale sono una delle attrazioni più interessanti dell'Austria in stagione invernale, non solo in zona montana (Tirolo e Carinzia), ma anche nelle stupende cittadine di Innsbruck, Salisburgo e la maestosa Vienna.
Senza dubbio uno dei più affascinanti è quello ubicato ad Innsbruck, capoluogo del Tirolo. La città è addobbata a festa; specialmente lungo il centro storico dove si susseguono bancarelle tradizionali. Oltre all'immancabile vin brulé, potrete assaggiare specialità tipiche come gli Spatzln e i Kiachln. I due luoghi di incontro per eccellenza sono quelli del Marktplatz e quello di Via Maria Teresa (il corso centrale di Innsbruck). Da fare un salto anche al Castello Hungerburg dove è allestito un mercatino panoramico.
Altri mercatini del Tirolo, da non perdere, sono quelli di Lienz e di Seefeld.
A Lienz l'evento si tiene tra la piazza principale – Hauptplatz – e il municipio. Caratteristiche le casette colorate, che rendono il contesto magico.

scarica le guide turistiche :

Vienna

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Innsbruck

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Salisburgo

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Villach

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Acconsento al trattamento dei dati

Hotel Alpha Wien, Vienna [button-blu text=”Dove Alloggiare” title=”Hotel” url=”http://www.viaggialtop.altervista.org/europa/austria”]

 

 

 

 

 

 

VIAGGIARE A SETTEMBRE LE 10 METE

viaggiare a settembre è una ottima scelta per evitare climi burrascosi , affollamento e salvaguardare il proprio portafogli.

Ecco la classifica delle 10 mete ideali per passare una vacanza a Settembre:

1 – Egitto: Sharm El Sheikh, Marsa Alam e la vecchia capitale Luxor (possibilmente in crociera).

SHARM EL SHEIKH

sharm-el-sheikh-stella-di-mare-beach-hotel-spa-297947_1000_560

 

 

 

MARSA ALAM

01-Elphistone_001_940x370

LUXOR

egypt_luxor_holiday_2

 

 

2 – Stati Uniti: la west coast, in particolare San Francisco e Los Angeles.

SAN FRANCISCO

foto-21

 

LOS ANGELES

los-angeles-county

 

3 – Canada:Quebec

QUEBEC

Quebec-banner

 

4 – Cina: Shangai.

SHANGAI

Shanghai2

5 – Austria: Salisburgo e il Salisburghese.

SALISBURGO

salisburgo-03

SALISBURGHESE

zellersee--salzburgerland-tourismus--d

 

6 – Canarie: Fuerteventura.

FUERTEVENTURA

FTV-SOL-SLIDE_20

7 – Portogallo: Lisbona.

LISBONA

lisbona1

8 – Francia: Parigi e la Normandia.

PARIGI

parigi

LA NORMANDIA

normandia

 

9 – Filippine: Boracay o le isole Calamian.

BORACAY

White_Sand_Beach_-_Boracay_big

ISOLE CALAMIAN

http://www.dreamstime.com/-image4401309

 

10 – Grecia: Atene e le isole minori della Grecia

ATENE

athens-guide-MAIN

 

ISOLE MINORI DELLA GRECIA

isole_greche_cicladi

 

Nei prossimi articoli vi proporremo dei pacchetti viaggio per ognuna di queste località, se avete bisogno di un preventivo personalizzato usate la sezione contatti , avrete subito una risposta.

 

LE ISOLE BALEARI

Le isole Baleari sono un arcipelago nel mar mediterraneo che formano una comunità autonoma della Spagna.Le isole principali sono MAIORCA,MINORCA,IBIZA E FORMENTERA. Sono isole a densa concentrazione di turismo , ricche di alberghi e villaggi con animazione internazionale. Vediamole nel dettaglio:

 

 

IBIZA

isole baleari

Con Formentera  è una delle isole Pitiuse . Le sue città principali Ibiza ,Santa Eulària des Riu e Sant Antoni de Portmany. Il clima di Ibiza è tipicamente mediterraneo ,in inverno le temperature non scendono al di sotto degli 8° , le estati sono secche con temperature che oscillano da 20° a 25° nel periodo tra giugno e settembre.

Ibiza è una attrazione turistica molto popolare soprattutto per i giovani , famosa per la vita notturna , concentrata maggiormente in 2 zone: nella capitale e a Sant Antoni de Portmany. Numerose le discoteche e club notturni , tra i più gettonati ci sono: il Privilege ,Es paradis (famoso per le feste in acqua), Amnesia (famoso per gli schiuma party), lo Space, il Pacha (troverete 22 club sparsi per il mondo), il DC10. Tantissimi anche i bar sulla spiaggia esempio Bora Bora e Ushuaya a Playa d’en Bossa che offrono altri modi per passare serate di ballo. Molto interessante e famoso da citare il Cafè del Mar , suggestivo locale che si trova a Sant Antoni de Portmany.

Da giugno a settembre tante le esibizioni di famosi DJ che arrivano sull’isola per presentare nuove canzoni di musica musica house, trance e techno.

Da qualche anno il consiglio dell’isola sta tentando di promuovere Ibiza per un turismo più tranquillo e di tipo famigliare, disponendo i locali per la chiusura alle 6 del mattino e che le costruzioni di nuovi Hotel siano tutti a 5 stelle. Quello che alcuni non sanno è che vi sono delle spiagge ubicate sul lato settentrionale dell’isola adatto ad un turista più tranquillo in cerca di relax.

I Collegamenti all’ isola:

L’ aeroporto di Ibiza si trova a 7 km dalla città , vi è un solo Terminal e viene utilizzato dalle compagnie Low Cost quali :Aer Lingus, Air Berlin, Baboo, Blu-express, Condor, Vueling, ecc. In aeroporto si trovano servizi di cambio moneta , mezzi pubblici Bus 10, taxi , autonoleggi, vetture con autista.

Le spiagge: 

mappa-ibiza spiagge

FORMENTERA

 

formentera 2

 

Penso che queste immagini si commentino da sole ! Formentera è un paradiso terrestre ed è una delle località preferite da noi Italiani , collegata bene ad Ibiza tramite i traghetti,visto la vicinanza. Formentera al contrario di Ibiza è una località dove gustarsi la tranquillità assoluta e il mare visto le bellissime spiagge . A Formentera gli Italiani hanno portato la moda dei locali sulla spiaggia dove si possono gustare lunghi aperitivi e che in tarda serata con il calar del sole si trasformano in discoteche. Luogo amato dai naturisti visto le bellissime e suggestive spiagge senza parlare delle acque cristalline.

Le spiagge dell’Isola sono Migjorn, Llevant, Ses Illetes, Espalmador, Calò des Morts, Platja de Tramuntana, Platja de Sa Roqueta

Una delle spiagge preferite e frequentatissime sono le Ses Illetes situate più a Nord dell’isola e le più vicine all’isola di Espalmador .La particolarità di questa spiaggia è che in certi punti è una striscia di sabbia di una decina di metri che ha il mare in entrambe i lati , il mare da una parte può essere calmo e dall’altra mosso. é considerata riserva naturale quindi si può accedere gratuitamente a piedi o in bicicletta mentre vi sarà da pagare il pedaggio se si accede in auto o scooter.è una delle più complete per il tempo libero: sport acquatici, ristoranti, chioschi, amache, ombrelloni, servizi per i bagnanti. Esiste anche un servizio di tragitto marittimo che collega questa zona con il porto de La Savina e con l’isola di Espalmador.

Migjorn è una delle spiagge più grandi dell’isola ma meno frequentata visto la sua esposizione a sud estremo dell’isola.la sua superficie di sabbia abbraccia gran parte della costa sud, da La Mola a Es Cap de Barbaria.

Cala Saona è una delle più piccole ma delle più belle . si può ammirare la vicinissima Ibiza , è ricca di chioschi e ristoranti. raggiungibili sono la Costa de Punta Pedrera e le belle scogliere di Punta Rasa, a cui si può accedere facilmente a piedi.

Llevant è situata nella zona nord dell’isola (a levante) , è una spiaggia molto grande è la zona più vicina a Ses Illetes, per cui è abbastanza frequentata.

Espalmador è un isolotto a 150 m dalla spiaggia le Ses Illetes raggiungibile in barca anche dal porto di formentera. La spiaggia più conosciuta dell’isola è la spiaggia di S’Alga, un vero e proprio porto naturale. Sull’isola non vi è alcun ristorante o stabilimento balneare.

formentera 3

PASSIONE PER I VIAGGI

sito blog per chi ha la passione per i viaggi, aiutiamo i nostri visitatori nella pianificazione e prenotazione delle vacanze estive , invernali , viaggi di nozze ,viaggi per affari o di piacere.

Indirizziamo i nostri visitatori sui migliori portali web di prenotazione Hotel, voli , auto a noleggio e crociere , visitate le offerte inserite nel blog che scegliamo per voi per una vacanza di qualità a prezzo economico

Per preventivi dettagliati scriveteci via mail mailto:[email protected]

Viaggi al Top racconta anche di esperienze di viaggi vissuti e di posti meravigliosi da visitare .

Se volete raccontare il vostro viaggio scriveteci via mail mailto:[email protected] saremo onorati di raccontare il vostro viaggio e le vostre esperienze .

Seguite viaggi al Top nel prossimo viaggio sulle isole Canarie di cui vi parleremo dettagliatamente appena  saremo rientrati.

GRAN CANARIA

grancanaria11-452323

 

[contact_form] 

1 2